Con la crisi economica attuale possiamo considerare strategica la geotermia elettrica?

La Legge 7 agosto 2012, n. 134 con l’articolo 38-ter prevedeva l’inserimento dell’energia geotermica tra le fonti energetiche strategiche. Ma in questo periodo di profonda crisi economica, che vede un continuo calo di richiesta energetica e in cui si annuncia la chiusura di numerose centrali elettriche, quanto sarà mai strategica la geotermia rispetto ad altre risorse su cui invece dovremmo puntare?

Annunci

Un pensiero su “Con la crisi economica attuale possiamo considerare strategica la geotermia elettrica?

  1. Antonella Zillio

    Le località nel comune di Castelnuovo vdc frazione di Montecastelli, sono Qualtra e Le Serre ,posticini ricchi d’acqua .. La Magma energy ha bisogno di un quantitativo che varia da 30.000 a 50.000 metri cubi (!!!) per ogni pozzo; se sono 2 i pozzi più altri 2 “esplorativi occorrono minimo 60.ooo metri cubi d’acqua. Senza contare lo scempio ambientale,l’inquinamento,il rumore la perdita di estimatori del vino e olio,di turismo ,di SALUTE.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...