COME RICONOSCERE LA PROPAGANDA ATTUATA DAI PROMOTORI DELLA GEOTERMIA INDUSTRIALE seconda parte

Link alla prima parte  in cui si parla del FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ 2013 (Arezzo) e del contenuto di un articolo uscito su greenreport a firma di Lucia Venturi.

L’evento organizzato ad Arezzo si è articolato in un workshop e una tavola rotonda con la presenza tra i  relatori di Leonardo Setti dell’Università di Bologna, Lorenzo Zanni dell’Università di Siena, Francesco Grasso dell’Università di Firenze, Marco Frey della Scuola Sant’Anna di Pisa.

Quattro relatori provenienti da altrettante università e nessuno di questi geologo. Per essere un evento sulla geotermia con un workshop e una tavola rotonda la cosa appare un poco strana. E’ chiaro invece che affrontare temi poco rassicuranti come il rischio sismico, la subsidenza, il bilancio idrico, il rilascio di sostanze varie, ecc. non fa bene all’immagine che vorrebbero darsi i promotori della geotermia industriale.

Il workshop è stata l’occasione per presentare uno studio commissionato dalla società Magma Energy all’Università di Siena e coordinato dal prof. Lorenzo Zanni, Professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese, i cui risultati –in corso di elaborazione- saranno pubblicati a breve.

Sappiamo tutti che la sfortunata Università di Siena è messa male economicamente (deficit da 200 milioni di euro). Qualcuno dirà che ora non possiamo permetterci di storcere il naso davanti a qualche piccolo compromesso quando in cambio arrivano i soldini degli industriali. L’argomento geotermia secondo noi però non dovrebbe essere studiato solo dal punto di vista funzionale all’industria interessata visto che c’è un pesante impatto sull’ambiente e sulla salute dei cittadini. Non vediamo l’ora di leggere il misterioso studio “i cui risultati saranno pubblicati a breve” per capire più che altro come è messa l’Università di Siena. Per quanto riguarda invece l’ingerenza dei partiti nelle nomine dei rettori e dei professori universitari, al fine di poter controllare anche gli atenei, affronteremo l’argomento in un capitolo a parte, dove parleremo anche dei concorsi truccati.

La cosa triste in tutto questo discorso è che in questi tempi di crisi economica e morale le università italiane sono diventate ancor più “ricattabili”, e le lobby più potenti possono permettersi di condizionarne le scelte a discapito di una vera ricerca.

Ricontrollando la locandina ufficiale si può notare che l’unico geologo che appare tra i vari nominativi è Fausto Batini, ma la società di cui è Amministratore Delegato ( la Magma Energy Italia Srl) è stata recentemente acquisita per il 55% da Graziella Green Power e quindi non si tratta di un geologo indipendente. La tavola rotonda è fantastica: il giornalista e moderatore Gianluca Baccani risulta essere il segretario di uno degli invitati, l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli il quale ha come ulteriore “collega” Edo Bernini Direttore Generale politiche ambientali della Regione Toscana, ai quali si aggiungono il padrone di casa ( organizzatore dell’evento) Gianni Gori presidente di Graziella Green Power che controlla la Tosco Geo il cui A.D. è Stefano Boco il quale però apparirebbe come rappresentante della neonata Rete Geotermica che ha appena siglato un protocollo d’intesa con la regione, e per concludere in bellezza altri due nomi Vasco Giannotti e Sergio Chiacchella (COSVIG).

Una locandina in cui gli intrecci ed i legami tra i vari protagonisti privati e pubblici sembrano infiniti.
Un’ultima domanda ed esortazione: ma perché non andranno nelle piazze vere per chiedere direttamente alla popolazione cosa ne pensa di questa geotermia? Probabilmente verrebbero sepolti dalla contestazione.

Fine seconda parte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...