Archivio mensile:novembre 2013

Ambiente. Il Comitato difensori della Toscana commenta l’incontro di sabato con Magma Energy

www.quisiena.corrierenazionale.it

Cronaca |Domenica, 24 Novembre 2013 17:15

Ambiente. Il Comitato difensori della Toscana commenta l’incontro di sabato con Magma Energy

Delusione da parte degli organizzatori per la sola presenza del Sindaco di Casole d’Elsa.

Casole – Si è svolto ieri l’atteso incontro al Centro Congressi di Casole d’Elsa, sul tema Geotermia, organizzato dal Comitato Difensori della Toscana. Soddisfazione da parte degli organizzatori per la riuscita dell’evento. Delusione per la sola presenza del Sindaco di Casole nonostante fossero stati invitati molti amministratori locali. Il comunicato stampa diffuso poco fa dal Comitato afferma: ” Sala piena e molta partecipazione. L’Amministratore Delegato di Magma Energy Italia, Dott. Fausto Batini si è mostrato molto disponibile a rispondere alle domande dei cittadini. Tante le persone presenti e tante le domande e gli interventi dai quali traspariva una forte preoccupazione. La maggioranza dei cittadini presenti ha sostenuto che non ci può essere compatibilità fra l’installazione di impianti geotermici a carattere industriale nel territorio interessato dal “progetto Mensano”, ed il tipo di economia legata all’agricoltura ed al turismo che la naturale bellezza di questi luoghi ha fatto sì che qui si sviluppasse. Unanime il no della popolazione. Invitati dal Comitato e presenti in sala geologi, architetti e rappresentanti di diverse associazioni per la tutela del territorio: Italia Nostra, FAI, Casole Nostra, WWF, Rete dei Comitati per la difesa dei territori. Delusione per il poco interesse dimostrato delle Amministrazioni Locali invitate. Presente solo il sindaco di Casole d’Elsa. Durante l’incontro Maurizio Marchi, responsabile di Medicina Democratica di Livorno, con il suo breve intervento ha potuto illustrare l’aumento di inquinanti e mortalità registrate nelle zone toscane dove la geotermia industriale si è già sviluppata. Tra gli interventi del pubblico, la toccante testimonianza di un ex lavoratore Enel delle centrali di Larderello che ricordava i numerosi colleghi scomparsi prematuramente per malattia. Un giovane residente di Larderello riferiva come nella propria zona i vari tentativi di sviluppo di attività collegate alla geotermia, come ad esempio serre o piscicoltura, fossero tristemente falliti.(continua la lettura su www.quisiena.corrierenazionale.it )

IMG00375-20131123-1635a

Geotermia, Incontro Pubblico per informare tutti i cittadini sulle possibili future trasformazioni del territorio della Valdera, Valdicecina e Valdelsa

Sviluppo industriale della geotermia: i cittadini e le cittadine del Comitato Difensori della Toscana hanno indetto per sabato 23 novembre 2013 un Incontro Pubblico in cui saranno presenti tecnici ed esperti del settore e verranno rese pubbliche informazioni precise sui possibili futuri scenari che investiranno il territorio della Valdera, Valdicecina e Valdelsa.
comunicato stampa 21.11.2013
volantino.incontro.23.11