Archivio mensile:gennaio 2013

Il Comitato per la Tutela e la Difesa della Valdelsa: «Terremoti e trivellazioni in Toscana, facciamo un appello alle istituzioni»

30-01-2013 AMBIENTE VAL D’ELSA | «Gli importanti eventi sismici che nei giorni scorsi hanno riguardato la Garfagnana, hanno nuovamente acceso i riflettori sulla natura altamente sismica del nostro Paese e della Regione Toscana in particolare. Quando si parla di terremoti un’attenzione particolare deve essere rivolta all’attività dell’uomo e agli effetti che essa ha sul nostro territorio». Così interviene il Comitato per la Tutela e la Difesa della Val d’Elsa. (continua su Valdelsa.net)

Legambiente è in affari con Sorgenia (Carlo De Benedetti)

Legambiente è entrata in affari con Sorgenia (Carlo De Benedetti)
sorgenia.organigramma
http://www.sorgeniamenowatt.it/chi-siamo/legambiente/

Sorgenia risulta titolare di almeno 6 permessi di ricerca geotermica in Toscana:
Celle sul Rigo, Le Cascinelle, Poggio Montone, Murlo, Monte Santa Croce, Montorio

Non aspettiamoci di essere aiutati da Legambiente nella nostra battaglia contro le trivellazioni e gli scempi provocati dalla geotermia, non ci aiuteranno mai.
Informiamoci meglio e impariamo a distinguere chi veramente difende l’ambiente.  

http://lapulcedivoltaire.blogosfere.it/2011/04/legambiente-azionista-nelle-centrali-di-de-benedetti.html
http://www.pieroiannelli.com/?page_id=283
http://ildemocratico.com/2011/06/10/nucleare-le-mille-ipocrisie-di-legambiente/

Ambiente in Val d’Elsa, due incontri per parlare di sfruttamento geotermico a Casole d’Elsa il 25.01.2013 e gestione privata delle acque a Poggibonsi il 26.01.2013

24-01-2013 AMBIENTE VAL D’ELSA | Rifondazione Comunista comunica che in questo fine settimana organizzerà due giornate di confronto con la cittadinanza per discutere e trovare soluzioni ai problemi riguardanti l’ambiente in Val d’Elsa.
(continua la lettura su valdelsa.net)

Agricoltura, le nuove generazioni trasformeranno la terra in oro

Articolo di Carlo Petrini pubblicato sul sito de “La Repubblica”

La disoccupazione giovanile si attesta intorno al 37% : l’agricoltura potrebbe offrire delle possibilità. I posti di lavoro sono in crescita del 6% nel settore e in tutta Italia compaiono “esempi virtuosi”.
Circa vent’anni fa il sistema universitario francese si rivoluzionò con l’intento di ringiovanire la classe docente che stava vistosamente invecchiando…
continua la lettura sul sito de “La Repubblica”

ADESIONE AL COMITATO

Il Comitato Difensori della Toscana è formato da comuni cittadini, che si sono organizzati per difendere il territorio. In questo sito web potrete trovare varie informazioni che vi aiuteranno a capire quali rischi sta correndo il territorio Toscano e cosa possiamo fare tutti insieme per difenderlo.
Chiunque volesse aiutarci o partecipare alle attività del comitato può contattarci al seguente indirizzo email  difensoridellatoscana@gmail.com

Problema Geotermia.  Manca l’informazione!
Parlando con la gente che ci circonda ci siamo accorti che molte persone non sono al corrente dei progetti di geotermia in corso. Tali progetti prevedono la costruzione di un numero ancora sconosciuto di centrali geotermiche. La multinazionale canadese MAGMA ENERGY ALTERRA POWER ( concorrente della italiana ENEL GREEN POWER ) ha chiesto ed ottenuto dalla regione i permessi per la ricerca e lo sfruttamento delle risorse geotermiche nei nostri territori, nei luoghi non ancora occupati dalle centrali dell’ENEL. L’area interessata dal progetto è vasta. Nonostante porti il nome “Progetto Mensano”, in verità comprende quasi interamente il comune di Casole, parte di Radicondoli, oltre la metà del comune di Colle Val D’Elsa, parte di San Gimignano, parte di Volterra e una piccola parte di Castelnuovo Val di Cecina per un totale di 21265 ettari (vedi mappe). E’ pertanto necessario rendere consapevole la popolazione di quanto potrebbe accadere al nostro territorio. In questi giorni stiamo distribuendo materiale informativo in varie località di Casole D’Elsa e comuni limitrofi.
Per cercare di valorizzare il nostro territorio, che storicamente è sempre stato connotato dalla presenza di boschi, strade sterrate, poderi e campagna coltivata, abbiamo deciso di presentare, come hanno fatto molti altri comitati italiani prima di noi ( es. la Valdorcia), una richiesta di dichiarazione di notevole interesse pubblico del paesaggio che è stata firmata da più di 2900 persone! ( al 14.02.2013 )

RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO FIRMATO E IN PARTICOLAR MODO CHI HA COLLABORATO CON NOI ALLA RACCOLTA DELLE FIRME.
UN GRAZIE PARTICOLARE A:
Libreria La Martinella di Luca Maccianti Piazza B. Scala – Colle di Val d’Elsa
Sbarbacipolla Biosteria Piazza Bartolomeo Scala – Colle di Val d’Elsa
Osteria del Caffè Casolani via Casolani 41 – Casole d’Elsa
Orchidea Fiori via Casolani 63 – Casole d’Elsa
Tabaccheria Barducci  via Tiberio Gazzei 28 – Radicondoli

Questo è il testo della Petizione Online conclusa il 10 febbraio 2013.

I cittadini di Casole d’Elsa, di Radicondoli e tutti coloro che ritengono che il paesaggio toscano sia un patrimonio dell’umanita’ richiedono l’avvio della procedura di Dichiarazione di notevole interesse pubblico per le eccezionali peculiarità paesaggistiche, naturalistiche, storiche, economiche, geologiche e paleontologiche del territorio di pertinenza dei centri storici e castelli di Casole d’Elsa, Monteguidi, Mensano, Radicondoli, ai sensi del recente CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO (DECRETO LEGISLATIVO 22 gennaio 2004, n. 42), secondo quanto espressamente enunciato dall’Art. 136 per l’individuazione dei beni paesaggistici, (capoverso d): le bellezze panoramiche considerate come quadri e così pure quei punti di vista o di belvedere, accessibili al pubblico, dai quali si goda lo spettacolo di quelle bellezze.

In questa pubblicazione, curata da uno dei maggiori paesaggisti italiani, (il Prof. Arch. Guido Ferrara, docente all’Università di Firenze), potete trovare approfondimenti sul tema.

ultimo giorno per le osservazioni alla Proposta di piano ambientale ed energetico regionale PAER

Riceviamo questa importante segnalazione dal Comitato Valdelsa di Certaldo:
il 14 gennaio 2013 scadrà il termine della presentazione delle osservazioni al progetto del PAER 2012-2015.
Atteso che uno dei programmi di forza di tale Piano è lo sviluppo e l’incremento della coltivazione della geotermia (che è stata recentemente liberalizzata), il comitato valdelsa ha predisposto per tutti i cittadini della Toscana un bozza di osservazioni (disponibile sul sito http://comitatovaldelsa.files.wordpress.com/2013/01/osservazioni-paer-cittadini.pdf ) che potrà essere completata con i dati personali del sottoscrittore e inoltrata alla Regione via e-mail.
Invitiamo pertanto tutti i cittadini ad inviare entro il 14 gennaio la lettera e a diffondere la notizia per tempo a tutti i conoscenti.

( bozza di lettera in formato doc Osservazioni.PAER.cittadini.modello-2)

La Difesa dei Beni Comuni, tra risorse, patto di stabilità e debito 11 gennaio 2013 Certaldo

link facebook link gonews
SEMINARIO APERTO  FORME E STRUMENTI DI GOVERNO DELLA FINANZA PUBBLICA LOCALE

La crisi finanziaria, economica, democratica, sociale ed ambientale è ormai arrivata ad un punto critico, soprattutto in Europa.

La crisi bancaria, sintomo della finanziarizzazione strutturale dell’economia e della società attuata negli ultimi decenni, è stata trasformata in una crisi del debito pubblico delle nazioni con il fine di imporre ulteriori riforme liberiste, politiche di austerità e conseguente svendita del patrimonio pubblico e dei beni comuni. Per interrompere il ciclo devastante di queste politiche è necessario un progetto politico di rilancio e ridefinizione della finanza pubblica che affronti tre questioni centrali: il debito pubblico, il sistema bancario e le politiche fiscali. Come emanciparsi dalla dittatura dei mercati finanziari, come riappropriarsi di nuove forme e strumenti di governo della finanza pubblica?

Ne parliamo con:
VITTORIO LOVERA (Attac Italia) : “Dalla Tobin Tax alle tasse globali : proposte per una nuova fiscalità”
MARCO BERTORELLO (RivoltailDebito – autore di “Capitalismo tossico”) : “Uscire dalla trappola del debito”
MARCO BERSANI (Attac Italia) : “Le risorse per un altro modello sociale : riprendiamoci la Cassa Depositi e Prestiti”
Modera: ERNESTO SCREPANTI, Professore di Economia, Università di Siena

Vi aspettiamo venerdì 11 gennaio alle ore 18.00 a Certaldo alla Saletta di via 2 giugno per una serata di approfondimento.

Il Forum Permanente delle Donne
Attac ChiantiValdelsa
Comitato Acqua Bene Comune Empolese Valdelsa