Comunicato Stampa: Geotermia, da Bramerini solo giri di parole per nascondere la logica del profitto

Comunicati stampa gruppi politici Regione Toscana

Gruppo Misto – 3 dicembre 2012

Staccioli, sui progetti di geotermia: “Da Bramerini solo giri di parole per nascondere la logica del profitto”

bramerini.image_mini
Il consigliere Marina Staccioli commenta la risposta dell’Assessore alla sua interrogazione in merito: “sulla geotermia risposte confuse, fare chiarezza sui rischi”

E’ pervenuta, da parte dell’Assessore all’Ambiente ed Energia Anna Rita Bramerini, la risposta all’interrogazione della consigliera Staccioli in merito al conferimento del permesso di ricerca per risorse geotermiche “Castiglione D’Orcia”, nei comuni di Castiglione D’Orcia, San Quirico D’Orcia e Seggiano.

“Le dichiarazioni dell’Assessore Bramerini – osserva la consigliera – risultano in larga parte contraddittorie”.

“Infatti, ancora non si capisce come mai, dopo il parere negativo dato dallo stesso Comune di San Quirico D’Orcia, la Tosco Geo Srl abbia ottenuto il permesso di ricerca per risorse geotermiche  – spiega Staccioli – per di più in una zona, la Val D’Orcia, che è stata riconosciuta Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO”. La Val D’Orcia poi gode anche della salvaguardia italiana come area naturale protetta di interesse locale (ANPIL) dal 1999, su una superficie di 18.500 ettari. In parte compreso nell’ANPIL si trova anche il sito di interesse regionale, proposto come sito di importanza comunitaria (pSIC), “Cono vulcanico del Monte Amiata”. “La normativa che tutela queste aree parla chiaro: non vi si possono effettuare neppure operazioni di ricerca”.

“Va bene cercare di rientrare nei parametri richiesti dall’Europa, ma solo quando questi risultino sostenibili e funzionali per il nostro territorio, altrimenti si rischia di danneggiare la Toscana e i suoi cittadini – insiste Staccioli – ci sono poi da considerare le altre possibili conseguenze di certi tipi di operazioni, se per esempio venisse compromessa la falda, che ne sarebbe delle terme di Bagno Vignoni e dei posti di lavoro che garantisce?”.

“La Toscana ha un paesaggio da salvaguardare, fa parte della sua tipicità ed eccellenza, e non vogliamo sacrificarlo a queste logiche di mercato che aggirano le leggi di salvaguardia dell’ambiente”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...